Iscrizione

Servizi

Archivio

Convenzioni


Indette le elezioni ENPAP. Si vota tramite PEC dal 27 febbraio al 3 marzo dalle 10 alle 18

a cura di Rolando Ciofi, pubblicata il 09/01/2017

tag: ENPAP, elezioni, previdenza, assistenza

Si tratta delle prime elezioni, in assoluto, che si svolgeranno attraverso posta elettronica certificata. Ai colleghi stanno arrivando (a me è già arrivato) i messaggi PEC di indizione delle elezioni. Come preannunciato mi sono candidato a livello personale, come indipendente.

Ho utilizzato gli 800 caratteri che l’Ente mette a disposizione di ogni candidato indipendente per scrivere quanto segue, che rappresenta, molto in sintesi, ciò che se eletto costituirà la mia linea di azione:

Il mio primo obiettivo è di contribuire con l’apporto delle mie competenze e della mia esperienza ad un miglioramento delle prestazioni e dei servizi già erogati dall’ENPAP. Oltre a procedere in continuità con quanto negli ultimi anni fatto di buono (nel settore dell’assistenza, della rivalutazione dei montanti, della trasparenza) occorre:

1. Aiutare i neo-iscritti a costruirsi una posizione. Va studiato un “prestito di onore” da rendere attivo sul montante al momento dell’iscrizione all’ENPAP.

2. I nostri pensionati soffrono (una pensione spesso tra i 50 ed i 200 euro mensili). Va studiata una qualche forma di minimo pensionistico garantito.

Il mio secondo obiettivo è politico professionale. La Comunità è attualmente divisa tra due blocchi contrapposti (Altrapsicologia e AUPI e parallelamente ENPAP/CNOP). Situazione paralizzante che va superata ricostruendo spazi di dialogo. Il mio impegno sarà anche in questa direzione.


Preferenze esprimibili:
Per il Consiglio di amministrazione potranno essere espresse al massimo quattro preferenze. Il Consiglio di amministrazione è composto da cinque membri eletti in un Collegio unico nazionale.

Per il Consiglio di indirizzo generale, invece, potranno essere votati solamente i candidati del Collegio in cui l’avente diritto al voto ha la residenza:

Collegio Nord: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna. Si potranno esprimere al massimo n. 16 preferenze. Il numero totale di componenti eleggibili nel Collegio Nord è 25.

Collegio Centro: Toscana, Marche, Lazio, Abruzzo, Umbria. Si potranno esprimere al massimo n. 10 preferenze. Il numero totale di componenti eleggibili nel Collegio Centro è 15.

Collegio Sud e Isole: Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna. Si potranno esprimere al massimo n. 6 preferenze. Il numero totale di componenti eleggibili nel Collegio Sud e Isole è 10.

Per chi votare?
Naturalmente, se hai stima di me e del mio lavoro, ti chiedo di riservarmi una delle tue preferenze.

Ma le preferenze esprimibili, come vedi sopra sono molte di più. Proponendomi, come scritto nelle righe programmatiche, oltre che per la mia competenza anche nel ruolo di “costruttore di ponti”, non darò indicazioni circa le altre preferenze da assegnare. Un suggerimento generale è quello di votare per quei candidati che direttamente si conoscono e si stimano o per quelli conosciuti di fama dei quali si abbia buona opinione, per ciò che concretamente abbiano fatto a favore della comunità professionale.

In ogni schieramento ci sono colleghi bravi e meno bravi. Lo sforzo dovrebbe a mio avviso essere quello di individuare i primi.

A questo link potrai trovare tutte le informazioni necessarie circa le elezioni: enpap.it/elezioni

Non esitare a contattarmi per ogni necessità di approfondimento. Puoi scrivermi all'indirizzo ciofi@mopi.it o chiamarmi al 348 3413385.

Contando sul tuo appoggio ti faccio i migliori auguri per uno splendido 2017!



Social Network

I soci possono interagire su

Cerca

Cerca tra i contenuti presenti nel sito


 

CSS Valido!